cs 253 Al via la prima visita pastorale del vescovo di Padova

MONS. CLAUDIO CIPOLLA DAL 2 ALL’11 NOVEMBRE IN VISITA ALLE SETTE PARROCCHIE DEL TERRITORIO DI VALDOBBIADENE

Inizia il 2 novembre 2018 la prima visita pastorale alle parrocchie della Diocesi di Padova da parte del vescovo mons. Claudio Cipolla. Una visita all’insegna della vita ordinaria e quotidiana di ogni parrocchia, che il vescovo desidera vivere nella serenità degli incontri con le comunità, i parroci, i fedeli, dedicando due settimane intere al mese e tutti i fine settimana. Nel primo (dei tre anni previsti) il vescovo visiterà 128 delle 459 parrocchie della Diocesi.

Ad accompagnare la visita è il versetto degli Atti degli apostoli: «Ritorniamo a far visita ai fratelli in tutte le città nelle quali abbiamo annunciato la parola del Signore, per vedere come stanno» (At 15,36).

Indetta e annunciata in occasione della Festa di San Gregorio Barbarigo, lo scorso 18 giugno, aperta ufficialmente con l’assemblea diocesana di sabato 6 ottobre 2018, ora la visita pastorale inizia con la prima tappa, dal 2 all’11 novembre, che coinvolge le sette parrocchie del comune di Valdobbiadene (Valdobbiadene (Duomo), San Giovanni Battista di Valdobbiadene, Bigolino, Guia San Giacomo, Guia Santo Stefano, San Pietro di Barbozza, San Vito di Valdobbiadene) nella zona trevigiana della Diocesi.

Sarà una visita all’insegna della fraternità e dell’ordinarietà in cui il vescovo si presenterà come figlio, fratello e padre: «Vengo per fermarmi e per stare in mezzo a voi con i sentimenti di un figlio, di un fratello e di un padre – ha scritto il vescovo Claudio nella lettera di indizione dello scorso giugno – Vorrei, pertanto, dare alla mia prima Visita la tonalità della ferialità e della quotidianità, che include anche la gioia e la festa del vederci, in un’occasione certamente speciale e unica. Continueremo quel dialogo avviato all’inizio del mio ministero con le parole “come state?”, rendendolo più profondo e concreto».

Figlio, fratello e padre, perché: il vescovo è “figlio” di una grande storia diocesana, è “fratello” nella fede, ed è padre: riferimento, simbolo e maestro di comunione per superare divisioni e fratture; è colui che accompagna consolando e incoraggiando, suggerendo, indicando e rilanciando cammini e prospettive.

Durante la visita pastorale mons. Cipolla condividerà la vita quotidiana di ogni parrocchia – i momenti di preghiera e le celebrazioni dell’eucaristia, le realtà e le programmazioni normali, le esperienze quotidiane delle comunità, i giovani – e si concentrerà sulla vita delle comunità cristiane e sulle loro scelte di fondo, ma ci sarà spazio anche per incontri personali e spontanei.

«Chiedo la vostra preghiera – ha sottolineato mons. Cipolla durante l’assemblea diocesana del 6 ottobre, in cui si apriva ufficialmente la visita pastorale – perché io abbia la certezza che non sostituirò mai l’intervento del Signore nelle nostre chiese, tutt’al’più possa essere la memoria e un’evidenziazione di quello che il Signore continua a compiere. Vi chiedo di pregare perché io possa seminare le cose di Dio, non le nostre: la sua Parola, i sentimenti di pace, di fraternità, di giustizia, di amore, di perdono, di comunione. Vorrei seminare su tutti i terreni, anche le comunità più piccole, gratuitamente, non chiedo nulla in cambio. Vi penso tutti come terreni buoni e fertili, vi chiedo di saper accogliere non tanto me, che sono solo un segno, ma il Signore e la sua Parola».

La visita avrà le caratteristiche di un incontro fraterno e sobrio. Accanto agli appuntamenti con gli organismi di comunione delle parrocchie (consigli pastorali parrocchiali, consigli parrocchiali per la gestione economica, gruppi giovani e altre realtà ecclesiali) il vescovo presiederà l’eucaristia festiva in ogni comunità con il seguente calendario:

  • sabato 3 novembre, alle ore 18 e domenica 4 novembre alle 10.30 a Bigolino
  • domenica 4 novembre alle ore 9.30 a San Giovanni di Valdobbiadene
  • domenica 4 novembre alle ore 18 a San Vito di Valdobbiadene
  • sabato 10 novembre alle ore 19 a Guia Santo Stefano
  • domenica 11 novembre alle ore 9.15 a Guia San Giacomo
  • domenica 11 novembre alle ore 11 a San Pietro di Barbozza
  • domenica 11 novembre alle ore18 a Valdobbiadene

La visita pastorale del vescovo Claudio e l’incontro con le comunità rappresentano l’occasione per uno scambio e un arricchimento reciproco sulla propria fede e sull’essere comunità cristiana oggi, in un tempo in continua evoluzione.

Ad accompagnare questo percorso di Chiesa e del vescovo, ci sarà anche il settimanale diocesano la Difesa del popolo che, in collaborazione con l’Ufficio diocesano di Pastorale sociale e del lavoro, e in sinergia con il sito internet diocesano, sta implementando un “atlante della visita pastorale” dove si possono trovare: una fotografia della realtà territoriale ed ecclesiale di volta in volta visitata dal vescovo; gli articoli che nel tempo sono stati scritti su quella zona; il profilo della parrocchia, accompagnato da cenni storici e artistici, indirizzi, notizie sulla vita religiosa…

Il tutto agli indirizzi:

http://www.diocesipadova.it/la-mappa-interattiva-della-visita-pastorale/

https://www.difesapopolo.it/Visita-pastorale

 

Padova, 31 ottobre 2018

CS 253/2018

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>