Nel silenzio dei chiostri. Case mai viste apre le porte del Monastero della Visitazione

Sabato 25 e domenica 26 maggio 2019, Riviera San Benedetto 80 - Padova

È decisamente un’occasione unica e imperdibile, quella proposta dal terzo appuntamento di Case mai viste, l’iniziativa del Museo diocesano di Padova, che all’interno del più ampio progetto Mi sta a cuore**, apre al pubblico le porte di alcune dimore illustri ma poco conosciute.

Con il terzo appuntamento di Case mai viste, dopo aver visitato Villa Valcorba Duse Masin di Pozzonovo e la Casa canonicale padovana di Francesco Petrarca, sabato 25 e domenica 26 maggio, si entrerà “Nel silenzio dei chiostri” del monastero della Visitazione di Riviera San Benedetto 80 a Padova.

Per la prima volta il pubblico potrà solcare la soglia del Monastero della Visitazione (un tempo di San Benedetto Novello), di Riviera San Benedetto a Padova, che fino al 2014 è stato abitato dalle monache “visitandine”, ora trasferitesi nel complesso di Casa Madre Teresa di Calcutta a Sarmeola di Rubano (Pd).

Al suo interno i visitatori potranno entrare nel chiostro quattrocentesco e in alcuni ambienti di vita comune e nel “brolo” destinato alle coltivazioni.

Sarà un fine settimana ricco di proposte.

Sabato 25 maggio sono in programma due visite guidate al complesso del monastico (ore 15 e ore 16.30), mentre alle ore 16 ci sarà un momento musicale con Promenade Cello Ensemble, composto da allievi del maestro Luca Simoncini. Alle ore 17 incontro con il vivaista Davide Dalla Libera dell’Azienda agricola Novaspina di Teolo.

Domenica 26 maggio le visite guidate sono tre (alle ore 11.30, alle ore 15 e alle ore 16.30), mentre il momento musicale con Promenade Cello Ensemble è in programma alle ore 12 e, nel pomeriggio, alle ore 16 ci sarà una degustazione con la partecipazione del pasticciere Luigi Biasetto.

Inoltre durante la due giorni di porte aperte al Monastero, sarà allestito un piccolo mercatino per la vendita di prodotti artigianali e di rose antiche offerte dall’Azienda agricola Novaspina di Teolo (sabato 25 maggio dalle 14 alle 18 e domenica 26 maggio, dalle 10 alle 18).

Il ricavato della vendita delle rose, dei biglietti d’ingresso al chiostro e al mercatino (3 euro) e delle visite guidate (10 euro), andrà a sostenere il progetto Mi sta a cuore, che nella sua terza edizione (2018-2019) sensibilizza l’attenzione e raccoglie fondi per il restauro di tre opere d’arte di terracotta del XV secolo di particolare pregio per fattura, bellezza e valore storico-artistico: la Madonna con il Bambino, custodita nella chiesa della Natività della Beata Vergine Maria di Pozzonovo in provincia di Padova; il Compianto sul Cristo morto opera di un plasticatore padovano, collocata nella chiesa di San Pietro a Padova; la Madonna con il Bambino della chiesa di San Nicolò a Padova.

Tutte le visite, rese possibili anche grazie alla disponibilità dei volontari per l’arte del Touring Club italiano, sono a numero chiuso ed è necessaria la prenotazione telefonando o scrivendo al Museo diocesano di Padova: 049 8761924, info@museodiocesanopadova.it

 

Padova, 24 maggio 2019

CS 118/2019

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>